Cultura

Al via la decima edizione degli Eventi Letterari

(Da sin.): Yasmina Khadra e Gad Lerner al PalaCinema di Locarno, 7 aprile 2022. © Eventi letterari Monte Verità

«La letteratura diventa viva quando trae la propria fonte energetica da immaginari in divenire che con il loro movimento riescono a farci guardare verso il futuro, oppure quando si mette in relazione con il vecchio che sta morendo». Futuro e passato, sono queste le due coordinate con cui Raphaël Brunschwig, Presidente degli Eventi letterari 2022, guarda alla manifestazione che quest’anno festeggia i suoi dieci anni. In dieci anni, il debito con il passato è d’obbligo: dai primi Eventi letterari nel 2013, dedicati, anche nelle edizioni successive, sotto la direzione di Joachim Sartorius, alle “utopie”, su su fino a un’edizione, quella attuale, che si ritrova, per drammatiche contingenze, a essere organizzata in piena guerra tra Ucraina e Russia, come sottolineato giovedì sera al PalaCinema di Locarno, durante l’inaugurazione da Brunschwig stesso.

Il testo integrale dell'articolo è accessibile ai soli abbonati.
Effettui per cortesia l'accesso con i Suoi dati:

L'abbonamento normale all'Osservatore costa CHF 35.--/anno e può essere sottoscritto tramite l'apposito formulario
oppure segua le istruzioni per poter effettuare il pagamento direttamente tramite PayPal.

In cima