Incontri

Beatrice Venezi, artista da podio trapiantata a Lugano

La direttrice d'orchestra Beatrice Venezi

La direttrice d’orchestra Beatrice Venezi.

È non solo una delle poche donne ad essere salite con successo sul podio di un’orchestra, probabilmente l’ultimo e più conservatore dei tabù che regnavano nell’universo musicale classico. È anche un fenomeno mediatico, conosciuta da un pubblico ben più vasto di quello che frequenta abitualmente conservatori e teatri: nel 2017 il Corriere della Sera l’aveva inserita tra le cinquanta donne più creative dell’anno, l’anno dopo Forbes l’ha indicata tra i cento under 30 leader del futuro. Ora che ha appena compiuto i trent’anni (5 marzo), Beatrice Venezi si trova ad affrontare come tutti i suoi colleghi l’impossibilità di esibirsi, con tutta l’attività concertistica e operistica sospesa almeno fino all’estate.

Il testo integrale dell'articolo è accessibile ai soli abbonati.
Effettui per cortesia l'accesso con i Suoi dati:

Non dispone ancora dei dati d'accesso? Sottoscriva un abbonamento di prova per 4 settimane!.
L'abbonamento normale all'Osservatore costa CHF 35.--/anno e può essere sottoscritto tramite l'apposito formulario
oppure segua le istruzioni per poter effettuare il pagamento direttamente tramite PayPal.

In cima