Cinema

Cannes 2022: tra femme fatale e ritorni a casa impossibili

Viggo Mortensen, Kristen Stewart e Léa Seydoux in Crimes of the Future (2022) di David Cronenberg

“Crimes of the Future” di David Cronenberg.

A parere di chi scrive il vertice del concorso arriva dalla Corea del Sud, già Palma d’oro nel 2019 con Parasite. Questa volta il regista è Park Chan-wook, un habitué del festival e già Palma per il migliore regista nel 2003 con Oldboy: in Decision to Leave però restano poche tracce del regista amato da Tarantino e noto per mettere in scena tragedie sanguinolente e storie di vendetta.

Il testo integrale dell'articolo è accessibile ai soli abbonati.
Effettui per cortesia l'accesso con i Suoi dati:

L'abbonamento normale all'Osservatore costa CHF 35.--/anno e può essere sottoscritto tramite l'apposito formulario
oppure segua le istruzioni per poter effettuare il pagamento direttamente tramite PayPal.

In cima