Teatro

Cristina Castrillo, la memoria che passa dal cuore

Quella memoria che fa da filo conduttore a tutta la poetica del Teatro delle Radici è centrale nella nuova produzione, a partire dal titolo. Re-cordari, dal latino Re (particella che significa di nuovo, tornare indietro) e Cordàri, da Còr, Còrdis, Cuore, un tempo considerato sede della memoria… Ne parliamo con Cristina Castrillo.

Il testo integrale dell'articolo è accessibile ai soli abbonati.
Effettui per cortesia l'accesso con i Suoi dati:

Non dispone ancora dei dati d'accesso? Sottoscriva un abbonamento di prova per 4 settimane!.
L'abbonamento normale all'Osservatore costa CHF 35.--/anno e può essere sottoscritto tramite l'apposito formulario
oppure segua le istruzioni per poter effettuare il pagamento direttamente tramite PayPal.

In cima