LAC

Giulio Ferroni: «Scommetto su una cultura che riveli il destino del mondo»

Giulio Ferroni, professore emerito della Sapienza di Roma, è autore di studi sulla letteratura italiana, da Dante a Tabucchi.

A volte l’importanza delle cose si misura dalla semplicità di fondo con la quale nascono. Vale, questo principio, soprattutto per l’ultima fatica di Giulio Ferroni, uno tra i più celebri italianisti del nostro tempo: il volume L’Italia di Dante. Viaggio nel paese della “Commedia” (La nave di Teseo 2019), presentato ieri dallo stesso autore, in dialogo con Pietro Montorfani, nel contesto delle Colazioni letterarie del LAC.

Il testo integrale dell'articolo è accessibile ai soli abbonati.
Effettui per cortesia l'accesso con i Suoi dati:

Non dispone ancora dei dati d'accesso? Sottoscriva un abbonamento di prova per 4 settimane!.
L'abbonamento normale all'Osservatore costa CHF 35.--/anno e può essere sottoscritto tramite l'apposito formulario
oppure segua le istruzioni per poter effettuare il pagamento direttamente tramite PayPal.

In cima