I viaggi di Manuela

Il trenino turistico di Lugano: da migliorare…

Qual è la quintessenza dell’esperienza turistica (e kitsch) che si può fare a Lugano (come del resto in altre città)? Ebbene, salire su uno dei trenini rossi e bianchi che, andata e ritorno, circola, in questo periodo ogni trenta minuti, dalle 10 alle 17 (sabato e festivi fino alle 19, mentre in estate, luglio e agosto, esistono corse serali fino alle 22). Alzi la mano quell’abitante del luogo che lo abbia mai utilizzato. Ovviamente, roba da stranieri, visitatori occasionali… Io ho voluto provare, non calandomi nei panni della turista per caso, ma proprio con la curiosità un po’ pignola e critica della giornalista, per capire quale visione di Lugano viene offerta.

Il testo integrale dell'articolo è accessibile ai soli abbonati.
Effettui per cortesia l'accesso con i Suoi dati:

L'abbonamento normale all'Osservatore costa CHF 35.--/anno e può essere sottoscritto tramite l'apposito formulario
oppure segua le istruzioni per poter effettuare il pagamento direttamente tramite PayPal.

In cima