Commento

La cultura perversa e dannosa del mobbing

Le fasi dell’identificazione di chi fa mobbing sono oramai note perché, in ambito psicologico e psichiatrico, è una pratica che è stata riconosciuta e documentata dalla letteratura, e anche da chi si occupa di salute. Per chi non conosce le tecniche del mobber, o della mobber, ci sono segnali che permettono di identificare il loro gioco subdolo: iniziano con il non salutare, poi passano all’indifferenza, all’estromissione dai gremi decisionali, alle insinuazioni, a piccoli gesti, alla denigrazione, il tutto mescolato a battutine sibilline, allusive, vessatorie e squalificanti. Da questo momento inizino gli attacchi alla preda che viene messa sotto pressione, attuando anche il silenzio, e la non risposta.

Il testo integrale dell'articolo è accessibile ai soli abbonati.
Effettui per cortesia l'accesso con i Suoi dati:

Non dispone ancora dei dati d'accesso? Sottoscriva un abbonamento di prova per 4 settimane!.
L'abbonamento normale all'Osservatore costa CHF 35.--/anno e può essere sottoscritto tramite l'apposito formulario
oppure segua le istruzioni per poter effettuare il pagamento direttamente tramite PayPal.

In cima