Intervista

La “special edition” de L’immagine e la parola

La critica cinematografica Daniela Persico, curatrice de “L’immagine e la parola”.

Una giornata e due eventi: un incontro e un film. Dunque parole e immagini, come è naturale che sia. A due anni dal magico incontro con Béla Tarr e a uno dall’annullamento dell’edizione 2020 a causa della pandemia, il 27 marzo torna L’immagine e la parola, l’evento off primaverile del Locarno Film Festival quest’anno in versione special edition, interamente online. Protagonista dell’ottava edizione sarà lo scrittore e direttore della Salone Internazionale del Libro di Torino Nicola Lagioia, ospite per la prima volta di Locarno e del direttore artistico Giona A. Nazzaro. Incontro che il pubblico potrà seguire alle 16 in diretta streaming dal GranRex di Locarno, e che porterà Lagioia e Nazzaro a confrontarsi sul tema La città dei vivi. Reinventare la creazione e la programmazione culturale.

A Daniela Persico, curatrice de L’immagine e la parola, abbiamo posto alcune domande di approfondimento.

Il testo integrale dell'articolo è accessibile ai soli abbonati.
Effettui per cortesia l'accesso con i Suoi dati:

Non dispone ancora dei dati d'accesso? Sottoscriva un abbonamento di prova per 4 settimane!.
L'abbonamento normale all'Osservatore costa CHF 35.--/anno e può essere sottoscritto tramite l'apposito formulario
oppure segua le istruzioni per poter effettuare il pagamento direttamente tramite PayPal.

In cima