Letteratura

Letture collodiane II: dai racconti delle fate a Pinocchio

Un’ampia rete che riguarda non solo il rapporto tra le parole ma anche quello tra illustrazioni, ovvero, in termini più tecnici, intertestualità e intericonicità. Sono queste le parole chiave usate dalla prof.ssa Veronica Bonanni per spiegare, in occasione della seconda lettura collodiana organizzata dall’Istituto di Studi italiani dell’USI, i rapporti tra il Pinocchio di Collodi e un’opera che lo precede di poco, sempre del noto scrittore: I Racconti delle fate. La studiosa si dice convinta della crucialità di quest’altra opera anche per capire Pinocchio: I Racconti delle fate sono infatti – spiega – il primo libro che Collodi, prima del Pinocchio, e dopo un trentennio speso a scrivere testi per adulti, dedica al mondo dell’infanzia.

Il testo integrale dell'articolo è accessibile ai soli abbonati.
Effettui per cortesia l'accesso con i Suoi dati:

Non dispone ancora dei dati d'accesso? Sottoscriva un abbonamento di prova per 2 settimane!
L'abbonamento normale all'Osservatore costa CHF 35.--/anno e può essere sottoscritto tramite l'apposito formulario
oppure segua le istruzioni per poter effettuare il pagamento direttamente tramite PayPal.

In cima