Letteratura

L’Ulisse, la follia e la luce del romanzo di Joyce

(Da sin.): Massimo Gezzi e Alessandro Ceni a Villa Saroli a Lugano per l’incontro promosso dalla Casa della Letteratura  in collaborazione con gli Eventi Letterari Monte Verità. [Foto: Pagina Facebook Casa della Letteratura per la Svizzera italiana]

L’incontro di ieri alla Casa della Letteratura ha affrontato una delle opere più ciclopiche del Novecento, e forse tra le più enigmatiche: l’Ulisse, “il maledetto romanzaccione” come lo ha definito lo stesso Joyce. A farci da guida, negli aspetti della nuova traduzione, Alessandro Ceni, che prima di essere un traduttore è un poeta. Un incontro davvero arricchente e ben orchestrato da Massimo Gezzi, che ha presentato Ceni ricordando i molti classici da lui affrontati precedentemente, il meglio della letteratura inglese e americana: Stevenson, Poe, Coleridge, Melville, Milton, Poe, Durrell, Keats, Byron, Emerson (per citarne solo alcuni).

Il testo integrale dell'articolo è accessibile ai soli abbonati.
Effettui per cortesia l'accesso con i Suoi dati:

L'abbonamento normale all'Osservatore costa CHF 35.--/anno e può essere sottoscritto tramite l'apposito formulario
oppure segua le istruzioni per poter effettuare il pagamento direttamente tramite PayPal.

In cima