Teatro

Malosti nell’inferno di Primo Levi

© Tommaso Le Pera

Gennaio è il mese simbolicamente dedicato alla memoria, andando verso il 27. Dovendo rinunciare ad ospitare in quella serata la compagnia israeliana, il LAC ha proposto ieri sera Se questo è un uomo con un prologo di autorità (ambasciatori, consoli, un politico come Norman Gobbi) per sollecitare al ricordo, al non più accadere e per ringraziare del sostegno. Il monologo era stato realizzato da Valter Malosti, regista e interprete, per il centenario dell’autore, Primo Levi (1919-1987). 

Il testo integrale dell'articolo è accessibile ai soli abbonati.
Effettui per cortesia l'accesso con i Suoi dati:

L'abbonamento normale all'Osservatore costa CHF 35.--/anno e può essere sottoscritto tramite l'apposito formulario
oppure segua le istruzioni per poter effettuare il pagamento direttamente tramite PayPal.

In cima