I viaggi di Manuela

Miti turistici

Il turismo, come si sa, si nutre di miti, un tempo veicolati in particolare attraverso pubblicazioni, manifesti, brochure e naturalmente dal passaparola dei viaggiatori. Il sublime, tra orrore e fascino, della natura cosiddetta incontaminata, il paesaggio alpino che tanto attrasse intellettuali, filosofi, artisti, una borghesia illuminata che del resto fuggiva già dalle città e dai rituali mondani. 

Il testo integrale dell'articolo è accessibile ai soli abbonati.
Effettui per cortesia l'accesso con i Suoi dati:

L'abbonamento normale all'Osservatore costa CHF 35.--/anno e può essere sottoscritto tramite l'apposito formulario
oppure segua le istruzioni per poter effettuare il pagamento direttamente tramite PayPal.

In cima