Incontri

Poesia e parola, incarnazione del divino

«In principio era il Verbo e il Verbo era presso Dio», è l’incipit del Vangelo di Giovanni, ma potrebbe essere il riassunto del commento di Silvano Tagliagambe, professore di filosofia della scienza all’Università di Sassari, invitato a parlare alla Domus Poetica di Bellinzona su “la croce e il giardino” nel pensiero di Alda Merini e Pavel Florenskij. Un parallelo inedito quello tra la poetessa milanese scomparsa nel 2009 e il filosofo e matematico, prete ortodosso, fucilato nel 1937 per ordine di Stalin. Eppure, questa idea della correlazione di significato con effetto di sincronizzazione tra eventi distanti nel tempo è quanto mai attuale.

Il testo integrale dell'articolo è accessibile ai soli abbonati.
Effettui per cortesia l'accesso con i Suoi dati:

Non dispone ancora dei dati d'accesso? Sottoscriva un abbonamento di prova per 2 settimane!
L'abbonamento normale all'Osservatore costa CHF 35.--/anno e può essere sottoscritto tramite l'apposito formulario
oppure segua le istruzioni per poter effettuare il pagamento direttamente tramite PayPal.

In cima