Teatro

Sognando la Luna con Il Maggiolino

Filastrocche e canzoni popolari per finire con la celebre Volare, parole rimate e una citazione leopardiana ad uso adulto; un candelabro con candele autentiche entrando come in un fumetto d’antan; una rustica scaletta di legno, a triangolo; una sfera luminosa proiettata sul fondale al grande occhio di bue; una brocca da mercatino antiquario; una valigia delle meraviglie da cui esce di tutto: una tuta e un casco spaziale in stile aviatore pionieristico (evocando il Gianni Rodari degli anni ‘50); una sfilata zoomorfa che punta alla gallina e all’uovo (ma come avrà fatto?, si chiede l’infantile platea) e tante piume che volano ovunque grazie ad un ventilatore

Il testo integrale dell'articolo è accessibile ai soli abbonati.
Effettui per cortesia l'accesso con i Suoi dati:

L'abbonamento normale all'Osservatore costa CHF 35.--/anno e può essere sottoscritto tramite l'apposito formulario
oppure segua le istruzioni per poter effettuare il pagamento direttamente tramite PayPal.

In cima