Cinema

Un premio alla sovversione dello status quo e al cinema che rigetta la classicità

Un festival “libero, inclusivo e popolare” costituiva la promessa: e libera, inclusiva e popolare è stata la risposta. La giuria di Locarno Film Festival 74, presieduta da Eliza Hittman e costituita dai registi Kevin Jerome Emerson e Philippe Lacôte e dalle attrici Isabella Ferrari e Leonor Silveira, ha scelto di privilegiare il lato più folle, fluido e scriteriato della competizione. Il Pardo d’oro del Concorso internazionale va per la prima volta nella sua storia all’Indonesia con Vengeance is Mine, All Others Pay Cash, un titolo internazionale che dice tutto della radice tarantiniana del suo autore.

Il testo integrale dell'articolo è accessibile ai soli abbonati.
Effettui per cortesia l'accesso con i Suoi dati:

Non dispone ancora dei dati d'accesso? Sottoscriva un abbonamento di prova per 2 settimane!
L'abbonamento normale all'Osservatore costa CHF 35.--/anno e può essere sottoscritto tramite l'apposito formulario
oppure segua le istruzioni per poter effettuare il pagamento direttamente tramite PayPal.

In cima