Arte

Un’esperienza immersiva tra arte e musica a Villa Panza

Sean Skully, Looking Outward, 2019. 27 finestre di vetro colorate nella serra di Villa e Collezione Panza. Foto: Michele Alberto Sereni – Courtesy Magonza.

Nella suggestiva cornice di uno dei “cuori pulsanti” della cultura varesina, si è tenuto ieri sera, martedì 5 luglio, l’incontro Opere in scena a Villa e Collezione Panza. Alla presenza di Rosa Giovanna Magnifico, vedova di Giovanni Panza e ideatrice assieme al marito della Collezione Panza, il Direttore di orchestra Alessandro Cadario ha guidato il pubblico in un momento di ideale fusione tra musica e arte. Le opere scelte per l’immaginario percorso sono state: Cone of Water di Meg Webster, Looking Outward di Sean Skully, Varese Room di Maria Nordman e Single Pipe Piece di Jene Highsteen.

Il testo integrale dell'articolo è accessibile ai soli abbonati.
Effettui per cortesia l'accesso con i Suoi dati:

L'abbonamento normale all'Osservatore costa CHF 35.--/anno e può essere sottoscritto tramite l'apposito formulario
oppure segua le istruzioni per poter effettuare il pagamento direttamente tramite PayPal.

In cima