Incontri

Claudia Quadri presenta “Infanzia e bestiario”

Conduttrice radiofonica e televisiva e scrittrice svizzera di lingua italiana, Claudia Quadri presenta in Ticino il suo ultimo romanzo: Infanzia e bestiario (Edizioni Casagrande, 2022). Un bestiario variopinto fatto di gatti, cani, mucche, tassi e perfino balene. Animali che da sempre accompagnano l’autrice nutrendone il pensiero. Le prime presentazioni si terranno sabato 17 dicembre, alla Libreria Casagrande di Bellinzona (ore 11, con Cristina Foglia) e martedì 20 dicembre nella Sala refettorio del LAC di Lugano (ore 18, con Michele Fazioli).

In questo libro ci sono una bambina e un cane: la loro complicità, le loro esplorazioni del mondo complesso e indecifrabile degli adulti. Ci sono una giovane donna e poi una donna non più giovane e i suoi cani: la stessa complicità e le stesse esplorazioni, in un mondo non meno complesso e indecifrabile. E ci sono gli animali: tassi, tartarughe, cavalli, serpenti, falchi pellegrini appaiono per farsi a volte portavoce di un ambiente minacciato, a volte messaggeri del vasto regno dell’infanzia.

Camminando in equilibrio tra racconto autobiografico e reportage narrativo, tra favola e cronaca, Claudia Quadri ci invita a seguirla nei luoghi che l’hanno vista crescere e a sondarne le trasformazioni: l’albergo di famiglia sul golfo di Lugano, che risorge magnifico nel ricordo; la Forca di San Martino, da lugubre scogliera a sedime di un dancing; il monte San Salvatore, dove si mescolano vecchi castagni, ciliegi selvatici e palme invasive.

Registrando le trasformazioni del paesaggio e della sua fauna (umani compresi), l’autrice ci parla di un mondo definitivamente messo a confronto coi propri limiti. E anche lei, guardandosi alle spalle, si rivede lasciare il regno illimitato dell’infanzia, dove tutto sembrava possibile, per andare a tracciare, esplorazione dopo esplorazione, il proprio cammino, cane al fianco.

Claudia Quadri, scrittrice e giornalista culturale, è nata nel 1965 a Lugano, dove tuttora vive. Di lei le Edizioni Casagrande hanno pubblicato i romanzi Lupe (2000), Lacrima (2003), Come antiche astronavi (2008) e Suona, Nora Blume (2013), vincitore del Premio svizzero di letteratura 2015.

In cima